CUM DUCO di Stefano D'Amico. Per info e prenotazioni +39 331.5656776

I borghi medievali tra arte e paesaggio- Visita Guidata a Montelupone, Montecassiano, Pollenza e Treia

  • campanile-collegiata-montecassiano
  • dsc_0001
  • dsc_0006
  • dsc_0010
  • dsc_0014
  • montecassiano-ok
  • montelupone
  • pollenza-borgo
  • pollenza-part
  • pollenza-s-biagio-2
  • pollenza-s-francesco
  • pollenza-scorcio
  • pollenza-teatro
  • san-biagio-pollenza
  • treia-accademia-georgica-2
  • treia-borgo
  • treia-bracciale
  • treia-chiesa-del-suffragio
  • treia-comune
  • treia-monte-2-ok
  • treia-mura-e-borgo
  • treia-onglavina-2-ok
  • treia-palazzo
  • treia-part-1
  • treia-part-cattedrale
  • treia-part-vicolo
  • treia-piazza
  • treia-porta-3
  • treia-porta
  • treia-s-chiara
  • treia-teatro
  • treia-tempio-pio-vi-ok

Descrizione del percorso:

Il percorso attraversa alcuni tra i più bei borghi della valle del Potenza,molti dei quali premiati con l’ambita bandiera arancione. Posti immediatamente alle spalle del natio borgo selvaggio recanatese, questi magnifici centri medievali conservano intatto il loro fascino storico.
Passeggiando nelle loro stradine ,il turista è ammaliato dallo straordinario concerto d’insieme fatto da torri e mura merlate, da bellissimi palazzi nobiliari e da magnifici scorci di volti e viuzze, in un mosaico ricchissimo di chiese e cattedrali spesso contenenti capolavori inaspettati. L’itinerario coinvolge i borghi storici di Montelupone, Montecassiano, Pollenza e Treia facilmente raggiungibili l’uno dopo l’altro da un unico asse stradale che tutti li collega. I centri scelti per questo percorso si contraddistinguono per la presenza, in ciascuno, di qualcosa di davvero particolare, capace di lasciare il segno nel visitatore..E’infatti, quello dei borghi, un far turismo passeggiando, fermandosi un poco sopra questo o quello scorcio, individuando un bel paesaggio in lontananza o un vaso di fiori dietro la grata di una finestra antica. E’ un turismo in fondo poetico, leggero, particolarmente indicato nei mesi di mezza stagione-quali maggio e settembre (ma anche nei tardi pomeriggi estivi) , nei quali la circostante campagna marchigiana esplode dei suoi colori migliori.

Svolgimento del percorso:

Mezza Giornata “A” : Mattino (durata h 3,00)

1) Visita al Borgo storico di Montelupone. Il primo borgo visitato in questa giornata è quello di Montelupone:
ancora cinto nelle sue mura medievali, il percorso a passeggio avrà inizio dalla trecentesca Porta Ulpiana proseguendo quindi lungo l’asse principale dove si incontreranno la Collegiata,,la Chiesa di San Francesco, la piazza del Comune ed infine la chiesa di Santa Chiara. Di rilievo il bel palazzo del Podestà del XIV secolo con la sua elegante torre civica. Nella chiesina di Santa Chiara sarà possibile ammirare dei capolavori d’ebanisteria quali alcune magnifiche porte mirabilmente intarsiate nel XVIII secolo ed una copia
dell’Annunciazione lauretana del Barocci. Un passaggio sarà riservato di fronte alla Casina Emiliani dove fu perpetrato nel 1817 il primo moto carbonaro d’Italia che scoppiò poi a Macerata, Il percorso si concluderà nella vicina abbazia di San Firmano eretta nel X secolo. La chiesa è caratterizzata dal suo presbiterio rialzato, dalla bella Madonna affrescata nel XV secolo, dall’elegante portale e dalla bella cripta.

2) Visita al Borgo storico di Montecassiano.
A circa 30 minuti da Montelupone ecco il bel borgo storico di Montecassiano. La cittadina, ancora raccolta nelle sue mura, conserva integro il tipico procedere a chiocciola dei
centri medievali, al termine del quale sorge il magnifico palazzo dei Priori che,con un bellissimo gioco di quinta, si collega alla chiesa Collegiata. All’interno di quest’ultima la straordinaria pala invetriata policroma opera del 1527 di Mattia della Robbia. All’interno della stessa chiesa una pala dipinta da Giacomo da Recanati nella metà del XV secolo ed un organo Callido del XVIII secolo. La passeggiata nel borgo, lungo l’anello delle mura si
concluderà nello stesso punto d’origine del percorso.

Mezza Giornata “B” : Pomeriggio (durata h 3,00)

3) Visita al Borgo storico di Pollenza. Nel pomeriggio l’itinerario proseguirà con la visita all’antica Monte Milone, ribattezzata Pollenza in onore delle sue origini romane. Il percorso si snoda lungo l’asse principale del borgo che lo attraversa da un’estremità all’altra. Dopo la chiesa di San Giuseppe, dal bellissimo interno barocco, è d’obbligo la visita al Museo Civico di Palazzo Cento di particolare interesse per la storia della ceramica che ebbe in Pollenza uno dei suoi centri d’eccellenza nelle Marche .Nella piazza principale, di fronte al bel palazzo comunale, sorge il teatro Neoclassico della città progettato da Ireneo Aleandri. La chiesa dei Santi Antonio e Francesco, dalla mirabile facciata eclettica, conserva un prestigioso capolavoro di Lorenzo d’Alessandro. La visita ha termine nella Collegiata di San Biagio dalle perfette forme neoclassiche.

4) Visita al Borgo storico di Treia. La giornata si conclude con la visita ad uno dei più bei borghi della Provincia. La città di Montecchio, che recuperò il suo nome romano di Trea, e quindi Treia, sorge ancora cinto delle poderose mura che nel XIII secolo, sulle quali domina la longobarda torre dell’Onglavina, gli permisero di reggere all’assedio di Corrado d’Antiochia che anzi qui fu bellamente catturato.
L’itinerario parte da porta Palestro, con le antichissime chiese di San Michele e di santa Chiara,per proseguire lungo il principale asse cittadino che promette un lungo passeggio. Lungo di questo ci si imbatte nella chiesa del Suffragio, con l’unico campanile triangolare della Regione,nell’antichissimo Monte di Pietà, nel teatro storico e infine nella bellissima
piazza del Comune la cui scenografia d’effetto si deve al Vici, seguace del Vanvitelli, La balconata che dà su di una vista mozzafiato, è interrotta da un graziosissimo tempietto dedicato alla memoria di Pio VI, Di fianco L’ Accademia Georgica che fu una delle più importanti per l’agronomia marchigiana del XVIII secolo. Il Percorso procede fino alla cattedrale neoclassica che contiene dei capolavori del Pagani e di Giacomo da Reca-
nati. Il museo archeologicofa memoria delle origini romane della città e conserva interessanti statue egizie .

 PersoneCosto a personaCosto complessivo
tariffe indicative della provincia di macerata, contattare la guida x tariffe personalizzate in convenzione
Mezza giornata ADa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata ADa 6 a 20 persone-100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Mezza giornata BDa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata BDa 6 a 20 persone100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Giornata InteraDa 1 a 5 persone160.00€
Giornata interaDa 6 a 20 persone200.00 € + 4€ per ogni persona aggiuntiva

DURATA DEL PERCORSO:
Mezza giornata A – Mattino : h 3.00
Mezza giornata B – Pomeriggio : h 3.00

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COSTI DEGLI INGRESSI PER GRUPPI:

1) Ingresso alla Chiesa di Santa Chiara a Montelupone: offerta libera (predisporre in una busta);
2) Ingresso alla Collegiata di Montecassiano : offerta libera (predisporre in una busta); Museo di palazzo Cento a Pollenza: € : Ingresso al museo archeologico e pinacoteca di Treia € 6,00;

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNI TOCCATI DAL PERCORSO : 

1) Montelupone; 2) Montecassiano; 3) Pollenza : 4) Treia

  • L’Arte che salva

    L'Arte che salva

    Museo Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto Loggiato superiore del Palazzo Apostolico

Contributi Fotografici
Cum Duco di Stefano D’Amico-Via F.lli. Brancondi 128 -60025 Loreto (An) P. Iva 02583600420 mail: info@guidamico.it
Guida Turistica Abilitata dalla Provincia di Macerata ai sensi della legge Regione Marche n° 4 / 1996
e dalla Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto
web agency
Privacy Policy