CUM DUCO di Stefano D'Amico. Per info e prenotazioni +39 331.5656776

I borghi panoramici : Visita guidata a Cingoli, Apiro ed all’ Abbazia di Sant’Urbano

  • 20141123_185801
  • 20141123_190102
  • apiro-collegaiat
  • apiro-mura
  • apiro-part-viuzza
  • apiro-portale-s-francesco
  • apiro-vicolo
  • borgo-di-apiro
  • cingoli-cattedrale
  • cingoli-chiesa-3
  • cingoli-chiesa-part-2
  • cingoli-chiesa-san-nicol%c3%b2
  • cingoli-comune-1
  • cingoli-comune-2
  • cingoli-comune
  • cingoli-san-filippo
  • cingoli-torre-civica
  • cingoli-via-principale
  • cingoli
  • lago-di-cingoli
  • piazza-della-porta
  • portale-s-esuperanzio
  • santesuperanzio
  • santurbano-2

Descrizione del percorso:

L’itinerario si sviluppa sopra le alture della parte più settentrionale della Provincia di Macerata ed inizia dalla città di Cingoli, altrimenti nota come il “balcone delle Marche”. Da qui infatti il visitatore può godere di un panorama incomparabile che dalle dolci colline marchigiane, variamente intarsiate nei colori delle loro coltivazioni, digrada fino al massiccio del Monte Conero e quindi al mare Adriatico. L’antichissima città di Cingoli, da sempre arroccata sulla cima del monte Circe da cui fu baluardo quasi inespugnabile contro  Goti e Longobardi , si svela nella ricchezza delle sue chiese, dei  suoi nobili palazzi e delle molte opere d’arte in essi contenute. Al termine della visita delle città  il tragitto costeggia il Lago di Cingoli, bacino artificiale con incantevoli angoli naturalistici, per raggiungere il piccolo centro fortificato di Apiro. Gradevolissima, qui,la passeggiata tra le viuzze e le chiesine del centro sulle cui pietre  sembra inciso il lento trascorrere del tempo e della storia. Le complesse architetture romaniche dell’abbazia di Sant’Urbano, risalente al X secolo, meravigliano per la varietà dei ritmi e la bellezza degli ambienti interni arricchiti da raffinatissimi capitelli . Ormai prossimi alla Vallesina, celebre per la produzione del vino Verdicchio, conclude la giornata una degustazione presso una cantina del famoso DOC marchigiano .

Svolgimento del percorso:

Mezza Giornata “A” : Mattino (durata h 3,00)

1) Visita al Borgo Medievale di Cingoli
La giornata ha inizio con la visita a Cingoli definita tradizionalmente il “balcone delle Marche” per la sua incomparabile posizione panoramica dalla quale si dominano le valli sottostanti fino al mare. Dopo aver goduto del panorama dalla miglior posizione possibile, l’itinerario ha inizio con la visita del muso archeologico, posto sotto il bel palazzo comunale, elegante edificio del 1530 , Nel museo verrà illustrata la storia della città in età picena e romana. Quindi il percorso procederà nell’antistante cattedrale di Santa Maria Assunta, con importanti opere pittoriche d’età gotica, e nella chiesa di San Domenico dove è conservata la Madonna del Rosario, autentico capolavoro di Lorenzo Lotto . A colpire per il fasto ed i giochi illusionistici operati dalle pitture del Fanelli, è la splendida chiesa di San Filippo, vero capolavoro d’età Barocca. Sarà quindi possibile visitare la pinacoteca civica, la casa natale di Papa Pio VIII e quindi seguire l’asse principale dal quale raggiungere il santuario di Santa Sperandia che contiene un capolavoro di Paolo da Faenza e la bella pala raffigurante il Miracolo delle ciliegie del Fanelli. Ultimo scrigno di tesori nella città ad
essere toccato dall’itinerario è la Collegiata di sant’Esuperanzio. Tempio del X secolo di squisite proporzioni la chiesa conserva uno dei più bei portali romanici delle Marche. All’interno, l’architettura avvolgente dell’aula unica ulteriormente esaltata dal presbiterio rialzato con elegante tribuna, rivela alle pareti elegantissime pitture Gotiche che rivelano l’influenza della più antica pittura camerunese. Un crocifisso del XIII secolo e la suggestiva cripta completano la visita all’interno. Nella vicina canonica un capolavoro di Sebastiano del Piombo ed alcuni polittici di grande interesse concludono la visita

Mezza Giornata “B” : Pomeriggio (durata h 3,00)

2) Visita al borgo medievale di Apiro:
nel pomeriggio, dopo un passaggio panoramico sul Lago di Cingoli, il percorso procede nel piccolo borgo fortificato di Apiro. Gradevole la passeggiata tra le vie del centro che non
mancano di rivelare piccoli capolavori come il bel portale romanico della chiesa di San Francesco e scorci sulle antiche mura nelle quali sono ancora visibili i torrioni rompi tratta.. Cuore della visita è la chiesa Collegiata che contiene opere lignee d’età barocca ed opere pittoriche del medesimo periodo.

3) Visita all’Abbazia di Sant’Urbano : il percorso trova un suo particolare momento d’eccellenza nella visita ed una delle più suggestive abbazie del romanico marchigiano: quella di Sant’Urbano. A colpire della chiesa, risalente almeno al X secolo, è la curiosa ripartizione degli spazi interni che sono rigidamente divisi in comparti capaci di creare ambiti di speciale suggestione. Il presbiterio rialzato è separato dalla navata da un’alta parete divisoria. Lo stesso la cripta, divisa in tre differenti ambiti, crea un suggestivo ed inedito gioco spaziale. A colpire per la loro bellezza sono i capitelli romanici con scene fito e antropomorfe.

4) Visita ad una Cantina di Verdicchio: a Cupramontana il percorso si conclude nella Vallesina con la visita e degustazione ad una cantina produttrice di Verdicchio DOC.

 PersoneCosto a personaCosto complessivo
tariffe indicative della provincia di macerata, contattare la guida x tariffe personalizzate in convenzione
Mezza giornata ADa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata ADa 6 a 20 persone-100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Mezza giornata BDa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata BDa 6 a 20 persone100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Giornata InteraDa 1 a 5 persone160.00€
Giornata interaDa 6 a 20 persone200.00 € + 4€ per ogni persona aggiuntiva

DURATA DEL PERCORSO:
Mezza giornata A – Mattino : h 3.00
Mezza giornata B – Pomeriggio : h 3.00

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COSTI DEGLI INGRESSI PER GRUPPI:

1) Biglietto d’ingresso al Museo archeologico
2) Biglietto d’ingresso alla pinacoteca:
3) biglietto d’ingresso a Palazzo Castiglioni:
4) apertura Chiesa di San Filippo

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNI TOCCATI DAL PERCORSO : 

1) Cingoli ; 2) Lago di Cingoli ; 3) Apiro 4) Cupramontana

  • L’Arte che salva

    L'Arte che salva

    Museo Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto Loggiato superiore del Palazzo Apostolico

Contributi Fotografici
Cum Duco di Stefano D’Amico-Via F.lli. Brancondi 128 -60025 Loreto (An) P. Iva 02583600420 mail: info@guidamico.it
Guida Turistica Abilitata dalla Provincia di Macerata ai sensi della legge Regione Marche n° 4 / 1996
e dalla Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto
web agency
Privacy Policy