CUM DUCO di Stefano D'Amico. Per info e prenotazioni +39 331.5656776

I borghi tra spiritualità e natura : Visita guidata a San Ginesio, Lago di Fiastra, Macereto, Visso

  • macereto-part
  • per-brochure
  • s-ginesio-part-portale
  • s-ginesio-porta-e-mura
  • s-ginesio-porta-picena
  • s-ginesio-vicolo
  • san-ginesio-chiesa-di-s-gregorio
  • san-ginesio-collegiata
  • san-ginesio-mimo
  • san-ginesio-ospedale
  • san-ginesio-portale-collegiata
  • san-ginesio-portale-san-francesco
  • sant-macereto
  • visso-indicazione-x-loreto
  • visso-ingresso-piazza
  • visso-palazzo
  • visso-part-2
  • visso-part-campnaile
  • visso-part-stemmi
  • visso-piazza
  • visso-porta-ok
  • visso-portale
  • visso-porte
  • visso-s-maria
  • visso-torri
  • visso-vicolo

Descrizione del percorso:

E’ questo un percorso di straordinaria bellezza sia per i borghi storici che coinvolge che per i luoghi dalla natura incontaminata che attraversa. I borghi appenninici interessati dall’itinerario in particolare, grazie al loro secolare isolamento, hanno conservato integro tutto il loro fascino e la loro fisionomia medievale nella quale sono evidenti i legami con la vicina cultura umbra. Il percorso ha inizio nel borgo medievale di San Ginesio ancora integro all’interno delle sue mura medievali erette con la tipica pietra arenaria che nelle diverse ore della giornata ammalia con il suo colore ambrato. San Ginesio conserva capolavori artistici di grandissimo valore che non mancheranno di lasciare stupefatto il turista. La tappa successiva, in posizione panoramica sull’omonimo lago, è il borgo di Fiastra: autentico paradiso naturalistico nel cuore dell’Appennino dove degustare le tipicità locali e visitare l’antichissima chiesa di San Lorenzo, Proseguendo lungo una strada tortuosa (l’itinerario “B” è consigliato in modo particolare ad un turismo individuale o a piccoli gruppi che si spostano in minibus) si giunge al Santuario di Macereto, gigante bramantesco eretto sulle cime incontaminate dell’Appennino quale sosta per i pellegrini in viaggio verso Loreto. Il percorso si conclude nel medievale borgo di Visso che conserva capolavori architettonici , pittorici, scultorei e-inaspettatamente-letterari.

Svolgimento del percorso:

Mezza Giornata “A” : Mattino (durata h 3,00)

1) Visita al Borgo Medievale di San Ginesio.
La giornata ha inizio con la visita ad uno dei borghi più suggestivi dell’Appennino Umbro-Marchigiano: quello di San Ginesio. Eretto nel X secolo, conserva intatto tutto il suo
fascino medievale. Il percorso, che verrà svolto a piedi per tutta l’estensione del centro, avrà inizio da Porta Picena, ancora incastonata nelle possenti mura medievali (1308), oltre le quali si offre al visitatore la sagoma elegantissima dell’Ospedale dei pellegrini ( XII secolo). Il percorso proseguirà lungo l’arteria principale per giungere nella piazza centrale dove risalta la Collegiata con la sua originalissima facciata “a polittico” con un
elegante portale romanico. All’interno davvero innumerevoli i capolavori pittorici tra i quali spiccano quelli della cripta affrescati da Lorenzo Salimbeni nel 1406, quattro opere altissime di Simone de Magistris, la Misericordia di Pietro Alemanno e numerose altre del ginesino Malpiedi. La visita procede nel vicino teatro storico, ancora integro nella sua struttura ottocentesca, per giungere fino alla chiesa di San Francesco che alla
base del campanile conserva uno dei cicli giotteschi più alti della regione con l’illustrazione della vita di San Francesco. Gli affreschi, che da soli valgono la visita alla città, sorprendono il visitatore per l’altezza compositiva e formale. La chiesa contiene anche un’opera di Gentile da Fabriano ed una pala del fiorentino Andrea Boscoli di grande interesse. Il percorso procede con la visita alla chiesa di Santa Chiara, con un capolavoro di
Lorenzo d’Alessandro (sec XV) ed alla Chiesa di San Gregorio. Ultima tappa è la pinacoteca civica che conserva opere di altissimo rilievo artistico come la Pala di Sant’Andrea, una delle opere più suggestive del XV secolo marchigiano, un capolavoro del Ghirlandaio ed una pala del Pagani.

2) Visita all’abbazia di San Lorenzo al Lago di Fiastra: il percorso procede nel vicino Lago di Fiastra. Bacino artificiale ricavato nella valle del Fiastrone ha una superficie di due chilometri quadrati all’ interno del Parco Nazionale dei Sibillini. Sulle acque, particolarmente limpide, si specchiano le vette dei monti circostanti ed il Comune di Fiastra di cui la chiesa di san Lorenzo al Lago è il gioiello artistico. La chiesa contiene infatti al suo interno alcuni tra i più antichi affreschi di ambito spoletino della metà del XIII secolo che sono esempio pressoché unico della pittura di questo periodo.

Mezza Giornata “B” : Pomeriggio (durata h 3,00)

3) Visita al Santuario di Macereto: attraverso una strada tortuosa, che permette una vista privilegiata sugli Appennini ancora selvaggi e sulle sottostanti valli marchigiane, si raggiunge il Santuario di Macereto. Tappa secolare dei pellegrini in viaggio verso Loreto, il complesso ottagonale, costruito nel XVI secolo su canoni bramanteschi, contiene una preziosa ricostruzione della Santa Casa a grandezza naturale e preziosi affreschi di Simone de Magistris. Posto in una posizione naturale di grande suggestione il Santuario è una delle mete più suggestive e significative, a cavallo tra arte e natura, dell’intero Parco dei Sibillini.

4)  Visita al borgo medievale di Visso : la giornata di conclude con la visita al bellissimo borgo medievale di Visso. In questo luogo fortissimo è il richiamo dell’architettura umbra, di cui è evidente l’influsso negli edifici in pietra e nei caratteristici archi delle chiese e delle abitazioni. Il borgo si presenta integro nelle sue forme.
Di straordinaria importanza è la Chiesa di sant’Agostino che conserva al suo interno autentici tesori provenienti dalle diverse chiese pievali del territorio. In particolare, oltre ad opere pittoriche tra le quali uno splendido polittico del ‘400 , a colpire è una raccolta di statue lignee di Madonne tra le quali quella, famosa, di Macereto risalente al XV secolo. All’intermo del museo sono raccolte le uniche opere autografe di Giacomo Leopardi presenti nelle Marche al di fuori di Recanati, tra le quali una delle due copie esistenti dell’Infinito.

 PersoneCosto a personaCosto complessivo
tariffe indicative della provincia di macerata, contattare la guida x tariffe personalizzate in convenzione
Mezza giornata ADa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata ADa 6 a 20 persone-100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Mezza giornata BDa 1 a 5 persone16.00 €80.00 €
Mezza giornata BDa 6 a 20 persone100.00 € + 2€ per ogni persona aggiuntiva
Giornata InteraDa 1 a 5 persone160.00€
Giornata interaDa 6 a 20 persone200.00 € + 4€ per ogni persona aggiuntiva

DURATA DEL PERCORSO:
Mezza giornata A – Mattino : h 3.00
Mezza giornata B – Pomeriggio : h 3.00

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
COSTI DEGLI INGRESSI PER GRUPPI:

1) Biglietto d’ingresso alla Pinacoteca Gentili di San Ginesio:
2) biglietto d’ingresso al teatro di  San Ginesio
3) biglietto d’ingresso a San Barnaba
4) apertura Santuario di Macereto
5) Pinacoteca Sant’Agostino di Visso: €

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNI TOCCATI DAL PERCORSO : 

1) San Ginesio ; 2) Lago di Fiastra ; 3) Santuario di Macereto (Visso) 4) Visso

  • L’Arte che salva

    L'Arte che salva

    Museo Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto Loggiato superiore del Palazzo Apostolico

Contributi Fotografici
Cum Duco di Stefano D’Amico-Via F.lli. Brancondi 128 -60025 Loreto (An) P. Iva 02583600420 mail: info@guidamico.it
Guida Turistica Abilitata dalla Provincia di Macerata ai sensi della legge Regione Marche n° 4 / 1996
e dalla Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto
web agency
Privacy Policy