CUM DUCO di Stefano D'Amico. Per info e prenotazioni +39 331.5656776

Itinerario Abbazie Medievali Lungo la via Lauretana

  • abbazie-9
  • abbazie-8
  • abbazie-7
  • abbazie-6
  • abbazie-4
  • abbazie-5
  • abbazie-3
  • abbazie-2
  • abbazie-16
  • abbazie-15
  • abbazie-14
  • abbazie-12
  • abbazie-13
  • abbazie-11
  • abbazie-10
  • abbazie-1

Itinerario di un giorno: LE ABBAZIE MEDIEVALI LUNGO LA VIA LAURETANA

Partenza al mattino (ore 9,00) da hotels situati nelle città di Loreto / Recanati/Portorecanati / Montefano o dintorni

Visita all’abbazia di Santa Maria a Piè di Chienti ( sec. XI) : tra i massimi capolavori dell’arte monastica nella Val di Chienti, la chiesa, riprendendo forme architettoniche cluniacensi, può essere considerata un’architettura di matrice lombarda su schemi borgognoni. La visita alla chiesa,dalla stupefacente architettura con absidi radiali e deambulatori anche sopraelevati, presbiterio anch’esso soprelevato, matroneo ed affascinanti affreschi del XIV secolo, consente un contatto vivo ed autentico con la realtà spirituale medievale farfense nella Marca.

2) Visita all’abbazia di San Claudio al Chienti ( sec. XI) : l’abbazia, che a causa della sua straordinaria architettura ( una delle quattro abbazie deutero bizantine marchigiane, con pianta a croce greca iscritta in un quadrato e anticamente a due livelli internamente comunicanti , campanili di stile ravennate e rimandi alla cappella palatina di Aquisgrana) è stata al centro di affascinanti teorie che la vorrebbero a testimonianza della presenza franca, ed in particolare di Carlomagno, nella zona.

3)Visita all’abbazia cistercense di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra ( 1142):          il complesso di Santa Maria di Chiaravalle di Fiastra rappresenta uno dei più alti       esempi dell’architettura cistercense nell’Italia centrale. L’imponente complesso, costituito dall’elegante chiesa a tre navate dalla semplicissima architettura, dall’adiacente complesso monastico (chiostro, refettorio dei Conversi, sala del Capitolo, realizzati anche con i materiali asportati dall’antica città romana di Urbsalvia), dalle cantine -che oggi offrono un affascinante percorso con annessi musei della tradizione contadina e del vino- è una tappa obbligata del percorso delle abbazie lungo la Via Lauretana nella Val di Chienti. Possibilità di shopping eno-gastronomico e di relax con brevi percorsi naturalistici nella riserva naturale dell’abbazia. Sosta pranzo.

1) Arrivo a Tolentino e visita alla Basilica di San Nicola :

2) La vicenda architettonica della basilica di San Nicola : facciata (con il portale

gotico di Nanni di Bartolo realizzato su committenza di Niccolò Mauruzi) e absidi.

3) Ingresso al Museo del santuario: opere dal XV secolo ed oreficerie.

4) Illustrazione della vita di San Nicola (svolta sui bei diorama appositamente

predisposti che consentono al visitatore di percorrere intuitivamente il cammino biografico del grande santo agostiniano)

5) Visita alla collezione degli ex-voto : è la più grande raccolta del genere presente nelle Marche, e raccoglie ex voto anche antichissimi dai quali è possibile evincere, oltre che gli aspetti della pietà popolare, anche curiosi episodi della vita quotidiana dal XVI al XIX secolo). La collezione delle ceramiche della basilica.

6) Visita alla cripta ed all’urna di san Nicola

7) Il Cappellone giottesco, massimo capolavoro della pittura gotica nelle Marche opera di Pietro e Giovanni da Rimini rappresenta a vari livelli le storie della vita di Cristo, della Vergine e di San Nicola.

8) La cappella delle Sante Braccia ed i reliquiari di San Nicola.

9) La basilica di san Nicola: percorso delle cappelle laterali lungo la navata (opere del Guercino e del Ghezzi) e illustrazione dell’imponente soffitto ligneo opera di Filippo da Firenze ( 1628) decorato con 21 statue lignee

10) Il chiostro della Basilica. Al termine del percorso alla basilica di San Nicola i visitatori avranno a disposizione del tempo libero . La guida resterà a disposizione per quanti desiderino svolgere un percorso in esterno alla città di Tolentino ( ponte del Diavolo, tratti murari, casa del Filelfo, torre degli orologi, palazzo Bezzi Parisani).

Fine dei servizi e rientro

Costi degli ingressi:

Abbazia di Fiastra: i costi d’ingresso al chiostro ed agli altri ambienti riservati dell’abbazia è di euro 4,50 per gli interi e di € 3,00 per i ridotti (gruppi sopra le 25 unità, scuole ecc).

Tolentino: ingresso al museo del santuario di San Nicola : libero.

Note al percorso Il presente percorso è indicativo e può subire variazioni anche su indicazione del cliente.

  • VISITA GUIDATE MOSTRA MADDALENA LORETO

    VISITA GUIDATE MOSTRA MADDALENA LORETO

    VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA “LA MADDALENA TRA PECCATO E PENITENZA”
    A CURA DI VITTORIO SGARBI
    MUSEO ANTICO TESORO -PALAZZO APOSTOLICO DI LORETO

Contributi Fotografici
Cum Duco di Stefano D’Amico-Via F.lli. Brancondi 128 -60025 Loreto (An) P. Iva 02583600420 mail: info@guidamico.it
Guida Turistica Abilitata dalla Provincia di Macerata ai sensi della legge Regione Marche n° 4 / 1996
e dalla Delegazione Pontificia per il Santuario della Santa Casa di Loreto
web agency
Privacy Policy